Gruppo IMQ

CSI, società del gruppo IMQ, certifica le prime foreste al mondo ad aver calcolato il benessere prodotto dagli alberi




Servizi ecosistemici e foreste: dall’Italia un nuovo modello per misurare i benefici degli alberi
Si trovano in Italia le prime foreste al mondo ad aver calcolato il benessere prodotto dagli alberi, grazie all’ottenimento della certificazione di tutti e cinque i Servizi e Ecosistemici secondo lo schema promosso dal Forest Stewardship Council®. Alla verifica della gestione forestale operata da WaldPlus ed Etifor si è ora aggiunta la valutazione specifica degli impatti positivi delle attività di gestione, affidata all’organismo di certificazione CSI S.p.A.:un modello che apre la strada ad una maggiore valorizzazione del ruolo multifunzionale delle foreste.

 

Abbiamo la possibilità di aprire un nuovo, importante capitolo nella valorizzazione dei boschi e delle loro funzioni, in Italia e nel mondo”: con queste parole il direttore di FSC® Italia, Diego Florian, ha commentato l’approvazione finale della verifica della procedura FSC per i Servizi Ecosistemici. Dopo una fase di test condotta negli anni scorsi su oltre dieci siti in otto Paesi, l’Italia è il primo Paese ad aver ottenuto la certificazione a livello mondiale, verificando tutti e cinque i Servizi Ecosistemici (conservazione della biodiversità, servizi di regolazione idrica, conservazione del suolo, sequestro del carbonio e servizi ricreativi) all’interno di una certificazione di gruppo che, partendo dal Veneto, si estende fino all’Alto Adige e alla Lombardia. I gestori delle varie proprietà forestali hanno fornito all’Organismo di certificazione CSI S.p.A. evidenze sulla loro gestione e su come sia possibile creare valore aggiunto all’interno del territorio, non solo dal punto di vista ambientale ma anche a livello socio-economico.

Ambiente, comunità ed economia. Le aree in cui è stata eseguita la verifica appartengono al Gruppo WaldPlus, che ad oggi conta più di 1.000 ettari e coinvolge ben 33 proprietà forestali, distribuite sul territorio nazionale tra Trentino Alto-Adige, Veneto e Lombardia. Di queste, 10 sono realtà pubbliche rappresentate dall’Associazione Forestale di Pianura (AFP), tra cui anche il Parco Oglio Sud, in provincia di Cremona, che con i suoi 75 ha è il primo parco regionale italiano ad aver ottenuto la certificazione FSC. La gestione del gruppo spetta a WaldPlus s.r.l con il supporto di Etifor, spin-off dell’Università di Padova, che coordina tutte le attività di gestione, dal supporto tecnico e verifica delle operazioni forestali, al monitoraggio interno al gruppo, alla valutazione degli impatti socio-economici e ambientali legati alla gestione forestale.

È un’immensa soddisfazione, per noi, essere stati i primi al mondo a calcolare scientificamente quanto gli alberi siano utili alla nostra vita: alberi che producono acqua potabile, che riducono l’inquinamento e che proteggono le nostre case da frane ed alluvioni. Molte aziende e persone hanno capito l’importante ruolo dei boschi ed investono quotidianamente per migliorarne la gestione. Grazie ad FSC, si ha la garanzia che questi miglioramenti siano visibili e quantificabili” è stato il commento di Lucio Brotto, Sustainable Investments Director di Etifor.

La certificazione FSC di WaldPlus risale al luglio 2014 ed è una delle prime certificazioni di gruppo in Italia creata con lo scopo di promuovere non solo le funzioni produttive, ma anche i beni e servizi direttamente fruibili dal bosco. "Siamo orgogliosi di questo traguardo” ha continuato Elmar Gruber, proprietario di WaldPlus s.r.l “Questa procedura dà il giusto riconoscimento ai gestori forestali che si impegnano, adottando pratiche di gestione responsabile, nella tutela dell’ecosistema forestale e dei benefici ambientali e sociali che ne derivano”.

L’Organismo di certificazione indipendente CSI S.p.A., appartenenete al Gruppo IMQ, ha condotto un processo di verifica articolato, a partire dalla consultazione degli stakeholders e delle comunità locali. “L’esperienza di confronto con le principali realtà presenti ed operanti nei territori oggetto di certificazione ci porta ad affermare che la certificazione dei Servizi Ecosistemici sia un valido supporto non solo alla valorizzazione delle funzioni del bosco ma anche allo sviluppo sostenibile dell’economia locale” ha confermato Marco Clementi, Responsabile schemi Catena di Custodia di CSI S.p.A.

Valorizzazione delle foreste e network. Rispondendo alla procedura FSC sui Servizi Ecosistemici (FSC-PRO-30-006 V1-0 EN) il Gruppo WaldPlus ha dimostrato come le proprie scelte gestionali siano in grado di mantenere o migliorare i Servizi Ecosistemici legati a biodiversità, suolo, acqua, carbonio e ricreativi. Grazie a questo riconoscimento, ora il Gruppo potrà valorizzare ulteriormente le aree forestali gestite, diventando un modello replicabile di sostenibilità.

La particolarità di questo nuovo approccio è che non riguarda esclusivamente i gestori forestali: sponsor finanziari, acquirenti di servizi ambientali, retailer e aziende posso utilizzare la procedura per i Servizi Ecosistemici per promuovere gli impatti positivi derivanti dalla gestione responsabile delle foreste e i prodotti certificati FSC provenienti da foreste verificate per questi impatti. Ecco quindi che la sinergia tra diversi attori diventa il punto centrale per la corretta promozione di una gestione forestale rispettosa dell'ambiente, socialmente utile ed economicamente sostenibile.



Per richiedere preventivi, certificazioni e maggiori informazioni

CONTATTACI