Gruppo IMQ

Tecnici manutentori di componenti di impianti di rivelazione automatica e manuale antincendio e di evacuazione audio - Certificazione IMQ-T.I.R.A.E.

La prevenzione degli incendi e il contenimento dei danni conseguenti hanno acquisito una nuova dimensione, diventando un fenomeno socio-culturale in tutte le aree avanzate, un valore e un bisogno percepito nella società moderna con intensità e forme diverse dal passato. Le competenze specialistiche, data l’importanza di tale fenomeno, l’entità del valore dei beni da proteggere e la gravità delle conseguenze degli incendi, hanno assunto sempre più importanza nella gestione e nella prevenzione di tali eventi. Allo stesso modo si assiste quotidianamente ad un forte incremento dell’attenzione anche da parte della Comunità europea, delle autorità nazionali e quindi di conseguenza degli attori che compongono la filiera della prevenzione e lotta agli incendi: dai produttori di componenti ai progettisti, passando per system integrators, installatori e manutentori di impianti. Conseguentemente il personale operante nella prevenzione incendi deve di fatto confermare e valorizzare il proprio ruolo di “tecnico professionista” in grado di svolgere la propria attività nel rispetto della regola dell’arte, nell’applicazione delle norme tecniche, nonché nella legislazione vigente.

 

La certificazione IMQ-T.I.R.A.E.

anieha sviluppato congiuntamente a IMQ i requisiti di uno specifico schema di certificazione per la figura professionale del Tecnico Manutentore inteso come persona competente ad operare sugli impianti di rivelazione incendio e di evacuazione audio, al fine di manutenerli per conservare e mantenere il loro stato di efficienza.

La valutazione dei candidati prevede l’esecuzione di un Test scritto composto da 30 domande, ciascuna delle quali con 3 possibili risposte di cui una sola corretta.

 

Argomenti oggetto della valutazione

  • Serie UNI EN 54 “Sistemi di rivelazione e di segnalazione di incendio”;
  • UNI 9795:2013 “Sistemi fissi automatici di rivelazione e di segnalazione allarme d’incendio Progettazione, installazione ed esercizio”;
  • UNI 11224:2011 “Manutenzione e controllo iniziale degli impianti di rivelazione automatica di incendio”;
  • UNI ISO 7240-19:2010 “Sistemi fissi di rivelazione e di segnalazione allarme d’incendi - Parte 19: Progettazione, installazione, messa in servizio, manutenzione ed esercizio di allarme vocale per scopi d’emergenza”;
  • Linea guida UNI/TR 11607 “Avvisatori acustici e luminosi per gli impianti di rivelazione incendio”;
  • Cavi e connessioni;
  • Regolamento (UE) del Parlamento europeo e del Consiglio del 9 marzo 2011 che fissa condizioni armonizzate per la commercializzazione dei prodotti da costruzione e che abroga la direttiva 89/107/CEE del Consiglio”;
  • Principale legislazione nazionale di riferimento (DM 37/2008, DM 10/3/1998, DPR 151/2011, Codice di Prevenzione Incendi).

Durata della certificazione

La certificazione ha una durata di 3 anni e il suo rinnovo prevede la verifica della continuità operativa nel settore e l’esecuzione di un nuovo esame di certificazione nel caso siano stati pubblicati aggiornamenti normativi relativamente alle seguenti norme:

  • UNI 9795:2013 “Sistemi fissi automatici di rivelazione e di segnalazione allarme d’incendio Progettazione, installazione ed esercizio”;
  • UNI 11224:2011 “Manutenzione e controllo iniziale degli impianti di rivelazione automatica di incendio”;
  • UNI ISO 7240-19:2010 “Sistemi fissi di rivelazione e di segnalazione allarme d’incendio – Parte 19: Progettazione, installazione, messa in servizio, manutenzione ed esercizio di allarme vocale per scopi d’emergenza”.

Vantaggi della certificazione

  • garantire i produttori e i distributori sul corretto utilizzo dei loro prodotti;
  • offrire ai committenti l’evidenza di essersi rivolti a imprese affidabili che impiegano professionisti competenti e sempre aggiornati sulle nuove tecnologie.

 

Requisiti propedeutici alla certificazione  

Tra i requisiti propedeutici alla certificazione, vi è il possesso dell’attestato di frequenza al corso di formazione ANIE Sicurezza per Tecnici Manutentori di impianti FIRE ed EVAC.

La quarta edizione del corso si svolgerà dal 2 al 5 ottobre 2018. Clicca qui per saperne di più

 

 

Contattaci per saperne di più sulla certificazione 

 

 


 

Per richiedere preventivi, certificazioni e maggiori informazioni

CONTATTACI